Discussione:
Dieta Chetogenica
(troppo vecchio per rispondere)
Guido Galli
2003-07-28 10:20:58 UTC
Permalink
Ciao a tutti

Questo è il mio primo post in questo ng, oggi è l'8 giorno che sto seguendo
una dieta chetogenica.....(una cosa durissima).
Premetto che sono un nuotatore e non faccio pesi, mi alleno circa 4-6 ore la
settimana in modo molto duro, e ho un circa 8 kg di grasso da smaltire.
Ho letto diverse cose in giro sulla dieta "Chetogenica"..... ma mi rimangono
molti dubbi, vorreste essere così gentili da aiutarmi?



- il latte (magari un solo bicchiere) si può assumere???

- pomodori?

- frutta (troppi zuccheri)??? se si quale???

- le verdure sono tutte buone??



in rete da una rapida ricerca non ho trovato degli esempi "validi" di dieta
chetogenica..... potreste aiutarmi anche in questo.

Integratori:
al momento prendo un confetto di multivitaminico la mattina e 5g di creatina
al giorno....... mi consigliate altro.



Saluti e grazie Guido
La Tempesta di Ossa
2003-07-28 11:29:33 UTC
Permalink
Post by Guido Galli
- il latte (magari un solo bicchiere) si può assumere???
si purché ti curi di non assumere più di 30g di carbo al giorno
Post by Guido Galli
- pomodori?
vedi sopra
Post by Guido Galli
- frutta (troppi zuccheri)??? se si quale???
vedi sopra
Post by Guido Galli
- le verdure sono tutte buone??
le carote sono meno indicate in quanto molto zuccherine
Post by Guido Galli
in rete da una rapida ricerca non ho trovato degli esempi "validi" di dieta
chetogenica..... potreste aiutarmi anche in questo.
cerca "dieta metabolica"
Post by Guido Galli
al momento prendo un confetto di multivitaminico la mattina e 5g di creatina
al giorno....... mi consigliate altro.
imho la creatina è più che sufficiente
Tildak
2003-07-28 13:17:38 UTC
Permalink
On Mon, 28 Jul 2003 13:29:33 +0200, "La Tempesta di Ossa"
Post by La Tempesta di Ossa
Post by Guido Galli
- il latte (magari un solo bicchiere) si può assumere???
si purché ti curi di non assumere più di 30g di carbo al giorno
Non per farmi i cazzi tuoi, ma questa conoscenza della dieta chetogena
da dove ti viene?
Che c'entra la metabolica?
La metabolica è una dieta chetogenica, in quanto genera corpi chetonici,
derivati
dalla beta ossidazione degli acidi grassi
Defraz
2003-07-28 14:00:41 UTC
Permalink
Post by Tildak
La metabolica è una dieta chetogenica, in quanto genera corpi
chetonici, derivati
dalla beta ossidazione degli acidi grassi
Domanda: come funziona la gluconeogenesi nelle diete chetogenetiche?
Non si rischia di non produrre zuccheri indispensabili per il corretto
metabolismo?
E visto che sono un po' arrugginito, non si blocca anche lo shunt
dei pentosi?
Tildak
2003-07-29 11:14:23 UTC
Permalink
Post by Defraz
Post by Tildak
La metabolica è una dieta chetogenica, in quanto genera corpi
chetonici, derivati
dalla beta ossidazione degli acidi grassi
Domanda: come funziona la gluconeogenesi nelle diete chetogenetiche?
Non si rischia di non produrre zuccheri indispensabili per il corretto
metabolismo?
No, anzi, gli zuccheri li derivi dal glicerolo.
In metabolica ho circa 90 di glicemia
Massimo B.
2003-07-29 11:28:25 UTC
Permalink
Post by Tildak
Post by Defraz
Non si rischia di non produrre zuccheri indispensabili per il corretto
metabolismo?
No, anzi, gli zuccheri li derivi dal glicerolo.
la maggior parte vengono prodotti dagli aminoacidi delle proteine
alimentari. Le proteine, infatti, vengono convertite in glucosio per circa
il 50%, mentre i grassi per circa il 10% (dal glicerolo).

Comunque il nostro organismo per il glucosio si arrangia da se. Non per
niente non esistono "carboidrati essenziali" e neppure un fabbisogno minimo
giornaliero.

Ciao!!!

Massimo





--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
Defraz
2003-07-29 12:07:00 UTC
Permalink
Post by Massimo B.
la maggior parte vengono prodotti dagli aminoacidi delle proteine
alimentari. Le proteine, infatti, vengono convertite in glucosio per circa
il 50%, mentre i grassi per circa il 10% (dal glicerolo).
Me cojoni! farsi pere di proteine per poi deaminarli mi sembra un po'
una cacata!
Post by Massimo B.
Comunque il nostro organismo per il glucosio si arrangia da se. Non per
niente non esistono "carboidrati essenziali" e neppure un fabbisogno minimo
giornaliero.
si, si arrangia da se ma solo le piante hanno il ciclo dell'acido
gliossilico
per ricavare carboidrati dagli acidi grassi... come succedi nei semi oleosi.
Il nostro corpo ha molti meccanismi per sopravvivere, specie alimentari,+
cojnosco pazzi che mangiano solo verdure per mesi e sopravvivono...
però andarsele a cercare... ;)
I carboidrati essenziali non esistono perchè a differenza di amminoacidi
e lipidi possiamo interconvertire tutti gli zuccheri uno nell'altro... ma
questo
non vuol dire che li possiamo creare dal nulla.
P.es se non mangiassi MAI proteine (quasi impossibile) non riusciresti
a produrre neanche gli amminoacidi non essenziali afajk...
ciao!
Tildak
2003-07-29 19:27:33 UTC
Permalink
Post by Defraz
Post by Massimo B.
la maggior parte vengono prodotti dagli aminoacidi delle proteine
alimentari. Le proteine, infatti, vengono convertite in glucosio per circa
I carboidrati essenziali non esistono perchè a differenza di amminoacidi
e lipidi possiamo interconvertire tutti gli zuccheri uno nell'altro...
davvero?
Trasformiamo glucosio in fruttosio, galattosio in lattosio, amido in
maltodestrine?
WNC2
2003-07-30 09:04:47 UTC
Permalink
Sconvolto dall'aver appreso che il Tozzi che canta "Gloria" non è il
Tozzi del BIIO, Massimo B. <***@freemail.it> ha
faticosamente messo insieme queste parole che non si capisce cosa
significhino....:
|| Il 30 Lug 2003, 09:41, "WNC2" <wnc2[@]wnc2.it (rimuovi le [])> ha
|| scritto:
||
||| conosco uno che mangia riso e caga bustine di FitAktiv :-)
||
|| Non uno dei tuoi fornitori...spero! [;-)]

gli ho chiesto se faceva anche i barattoli oltre le bustine, ha detto di no
:-(
--
WNC2 - CHIAVARI (GE) - http://shop.wnc2.it - Integratori alimentari per
lo sport - Concessionario di zona:Nutrisystem, Anderson Research, EAS,
Met-Rx, Gensan, Eurosup, ProNutrition. - wnc2[chiocciolina]wnc2.it
Tildak
2003-07-30 10:08:23 UTC
Permalink
Post by Tildak
davvero?
Trasformiamo glucosio in fruttosio, galattosio in lattosio, amido in
maltodestrine?
tutti i carboidrati alimentari in glucosio, e il glucosio in tutti quelli
che servono al nostro fisico.
Poi se vuoi fare polemica: ok, non possiamo sintetizzare fruttosio,
galattosio e maltodestrine,
chiedo scusa, il senso del mio post è completamente diverso.
la mia era una battuta, eri stato chiaro :)
sardauker
2003-07-30 10:56:22 UTC
Permalink
Post by Tildak
davvero?
Trasformiamo glucosio in fruttosio?
Si certo, ma non hai preso 50 e lode a biochimica,
pensavo che uno studente di _SCIENZE NATURALI_ come te sapesse
dell'esistenza del fruttosio 6-fosfato, glicolisi, via dei pentosi fosfati.
frick
2003-07-30 15:08:13 UTC
Permalink
Post by sardauker
Post by Tildak
davvero?
Trasformiamo glucosio in fruttosio?
Si certo, ma non hai preso 50 e lode a biochimica,
pensavo che uno studente di _SCIENZE NATURALI_ come te sapesse
dell'esistenza del fruttosio 6-fosfato, glicolisi, via dei pentosi fosfati.
T come transchetolasi I e II e transaldolasi uhm penso si siano fermati
prima magari attorno alla L, comunque pure te che t'aggrappi a ste cose
magari mi saprai dire quanto effettivamente ne produciamo in sto modo i
suppose =)
Tildak
2003-07-30 17:42:50 UTC
Permalink
"sardauker" <luca-***@libero.it> ha scritto nel messaggio news:bg8phu$1lrk$***@stargate1.inet.it...
mpre ragione mi
urto un tantino.
Volevo solo far notare che il metabolismo umano è in grado di ottenere
fruttosio dal glucosio, sia passando da un aldoso a un chetoso come nella
glicolisi sia con con una vera sintesi come nella via dei pentoso fosfati.
Rimane falsa l'affermazione che io contestavo, cioè che possiamo "creare"
tutti i tipi di zucchero.
Cmq grazie per avermi insegnata una cosa nuova, non la sapevo.

Tildak

Defraz
2003-07-29 12:02:05 UTC
Permalink
Post by Tildak
No, anzi, gli zuccheri li derivi dal glicerolo.
si ma... ogni molecola di trigliceride ho
24 molecole di cil-CoA e 1 di glicerolo se non ricordo
male... sembra un po' poco!!!
cmq si, il glicerolo lo puoi convertire in carboidrati
Elrond
2003-07-28 11:45:59 UTC
Permalink
On Mon, 28 Jul 2003 12:20:58 +0200, "Guido Galli"
Post by Guido Galli
oggi è l'8 giorno che sto seguendo
una dieta chetogenica.....(una cosa durissima).
Premetto che sono un nuotatore e non faccio pesi, mi alleno circa 4-6 ore la
settimana in modo molto duro, e ho un circa 8 kg di grasso da smaltire.
Secondo me stai facendo una belinata. Se ti alleni con impegno in
piscina, una dieta chetogenica e' controproducente per la prestazione e
forse anche per la salute (ho visto recentemente varie persone essere
colte da crampi o persino svenire per diete ipocarboidrate sotto sforzi
minori di quelli richiesti dal nuoto fatto almeno un po' seriamente). Se
aggiungi un paio d'ore di nuoto o di corsa e "ripulisci" la tua
alimentazione normale, senza tagliarla, puoi dimagrire benissimo
--
ciao,
Elrond
Massimo B.
2003-07-28 13:49:17 UTC
Permalink
Post by Elrond
(ho visto recentemente varie persone essere
colte da crampi o persino svenire per diete ipocarboidrate sotto sforzi
minori di quelli richiesti dal nuoto fatto almeno un po' seriamente)
Probabilmente assumevano una quantità di calorie troppo bassa o/e hanno
eliminato i carbo senza aumentare adeguatamente i grassi. Sono gli errori
più comuni di chi passa al low-carb.

Ciao!!!

Massimo

--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
Cesco
2003-07-28 14:12:27 UTC
Permalink
Post by Massimo B.
Post by Massimo B.
Probabilmente assumevano una quantità di calorie troppo bassa o/e hanno
eliminato i carbo senza aumentare adeguatamente i grassi. Sono gli errori
più comuni di chi passa al low-carb.
Permettimi, ma grassi o non grassi, tante calorie o no, le prestazioni
sportive in metabolico/chetogenica calano drasticamente e te lo potrà
confermare chiunque le abbia provare e si alleni seriamente, stop
Si può "reggere" se si fa solo bbing e ci si allena 2/3 volte la settimana
Non difendo le diete pastasciuttare, ma per chi si allena i carbo servono, e
non 30gr al giorno...
Elrond
2003-07-29 12:52:50 UTC
Permalink
On Tue, 29 Jul 2003 11:42:07 GMT,
Il mio appunto ad Elrond non era comunque sulla prestazione, che capisco
possa decadere, ma sugli svenimenti. Spesso poi si fa anche l'errore di non
integrare abbastanza potassio e magnesio, da qui i crampi e gli
svenimenti....o uno stato di stanchezza cronica com'era successo a "Dumbo"
(un vecchio frequentatore del forum).
Bello tirato, Dumbo, se ben ricordo. Si', il problema dei minerali e'
reale e mi sembra a sua volta comprovare che certe diete vanno
considerate solo come misure estreme - non dico solo per il BB, ma
quasi. Per persone sedentarie, sportivi amatori e anche agonisti, credo
sia necessaria una dieta, come dire, "educata", cioe' non del tipo
questo-si'-questo-no, ma elasticamente volta a riconoscere ed
assecondare in equilibrio tutte le esigenze della persona (gradevolezza
del cibo, aspetto fisico, performance, salute a breve e lungo termine,
socialita', costi, abitudini etc.)
--
ciao,
Elrond
Massimo B.
2003-07-29 13:38:39 UTC
Permalink
Post by Elrond
il problema dei minerali e'
reale e mi sembra a sua volta comprovare che certe diete vanno
considerate solo come misure estreme - non dico solo per il BB, ma
quasi.
Specialmente nella loro versione "sporca". Puoi restare nei 35 gr di carbo
(se proprio "devi") e mangiare un bel po' di verdure ed ortaggi, ed un
minimo di frutta, con tutto quello che ne consegue in fatto di vitamine,
sali minerali, antiossidanti, etc.etc. Se invece di questa "roba", come
molti, non ne vuoi sapere, allora derivi i 35 gr da fonti raffinate...ma non
è la stessa cosa. Lo stesso discorso vale per le fonti di grassi e proteine,
comunque.

Ciao!!!

Massimo







--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
WNC2
2003-07-28 11:58:29 UTC
Permalink
Sconvolto dall'aver appreso che il Tozzi che canta "Gloria" non è il
Tozzi del BIIO, Guido Galli <***@katamail.it> ha faticosamente
messo insieme queste parole che non si capisce cosa significhino....:
|| Ciao a tutti
||
|| Questo è il mio primo post in questo ng, oggi è l'8 giorno che sto
|| seguendo una dieta chetogenica.....(una cosa durissima).
|| Premetto che sono un nuotatore e non faccio pesi, mi alleno circa
|| 4-6 ore la settimana in modo molto duro, e ho un circa 8 kg di
|| grasso da smaltire.
|| Ho letto diverse cose in giro sulla dieta "Chetogenica"..... ma mi
|| rimangono molti dubbi, vorreste essere così gentili da aiutarmi?

un'attività aerobica come il nuoto, ad alto consumo di calorie, senza
carboidrati?

mah..........
--
WNC2 - CHIAVARI (GE) - http://shop.wnc2.it - Integratori alimentari per
lo sport - Concessionario di zona:Nutrisystem, Anderson Research, EAS,
Met-Rx, Gensan, Eurosup, ProNutrition. - wnc2[chiocciolina]wnc2.it
Massimo B.
2003-07-28 13:43:47 UTC
Permalink
Post by WNC2
un'attività aerobica come il nuoto, ad alto consumo di calorie, senza
carboidrati?
Fosse semplicemente un'attività di tipo aerobico, e non intensa come invece
ha specificato essere il suo allenamento, non avrebbe alcun problema ad
utilizzare una dieta low-carb...come dimostrano gli studi su atleti allenati
adattati alla chetosi!

Ciao!!!

Massimo

--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
WNC2
2003-07-28 13:50:20 UTC
Permalink
Sconvolto dall'aver appreso che il Tozzi che canta "Gloria" non è il
Tozzi del BIIO, Massimo B.
<***@freemail.it> ha faticosamente messo
insieme queste parole che non si capisce cosa significhino....:
||| un'attività aerobica come il nuoto, ad alto consumo di calorie,
||| senza carboidrati?
||
|| Fosse semplicemente un'attività di tipo aerobico, e non intensa come
|| invece ha specificato essere il suo allenamento, non avrebbe alcun
|| problema ad utilizzare una dieta low-carb...come dimostrano gli
|| studi su atleti allenati adattati alla chetosi!

prova a vedere se c'è qualche atleta del nuoto di un certo livello (o di
qualsiasi altro sport) che faccia una qualsiasi forma di dieta lowcarb
--
WNC2 - CHIAVARI (GE) - http://shop.wnc2.it - Integratori alimentari per
lo sport - Concessionario di zona:Nutrisystem, Anderson Research, EAS,
Met-Rx, Gensan, Eurosup, ProNutrition. - wnc2[chiocciolina]wnc2.it
Massimo B.
2003-07-28 13:59:20 UTC
Permalink
Post by WNC2
prova a vedere se c'è qualche atleta del nuoto di un certo livello (o di
qualsiasi altro sport) che faccia una qualsiasi forma di dieta lowcarb
Per un nuotatore sarebbe controproducente, in quanto la prestazione richiede
un'intensità elevata e quindi il ricorso al glicogeno. Potrebbe forse
beneficiarne un maratoneta, visto che andando "a grassi" non necessiterebbe
del carico di glicogeno e correrebbe con un peso minore, ma bisognerebbe
trovare qualcuno che sia disposto a lasciare la vecchia strada per quella
nuova con il rischio di giocarsi un bel periodo di preparazione agonistica.
Gli studi che ho postato poco tempo fa su it.salute.alimentazione sono
piuttosto eloquenti...bisognerebbe vedere se qualcuno avrà il coraggio di
metterli in pratica.

Ciao!!!

Massimo

p.s. ...com'è andata poi con il trucchetto per cambiare la numerazione sul
GB dei tuoi?


--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
Massimo B.
2003-07-28 14:51:29 UTC
Permalink
ho due clienti che fanno la maratona, con tempi di tutto rispetto (sotto
le
2h 30'), sembrano malati terminali, hanno delle percentuali di FAt attorno
al 5/6%, con in grasso che hanno addosso potrebbero al massimo fare gli
800
:-)
A spanne il glicogeno muscolare si aggira sui 4 etti, mentre quello epatico
sugli 80 grammi. Mettiamo che dopo la ricarica quello muscolare aumenta di
una volta e mezza e diventa 6 etti, in totale vi sono a disposizione circa 7
etti di glicogeno per un totale di circa 2800 Kcal di combustibile.

Ammesso che il loro peso di uno di loro sia 70 kg, il 4% di grasso
significherebbe 2,8kg di grasso con un potenziale energetico di 25200 Kcal.

Chiaro che sono calcoli "a cazzo", ma l'ordine di idee in effetti mette in
luce il fatto che anche un tipo molto magro ha molta più riserva calorica
sotto forma di grasso che sotto forma di zuccheri.
gli atleti di alto livello, hanno a disposizione il firo fiore dei
preparatori, se c'è una strada nuova valida si intraprende senza problemi,
Non è facile vincere la diffidenza verso i grassi utilizzati come
combustibile rispetto ai carboidrati, da sempre considerati la base per ogni
disciplina sportiva. Con il tempo, però....chissà...magari tra qualche anno
salta fuori qualcuno che vince una maratona con questo "sistema"....e allora
via tutti a mangiare panetti di burro! [:-)]

Ciao!!!

Massimo

--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
WNC2
2003-07-28 15:53:52 UTC
Permalink
Sconvolto dall'aver appreso che il Tozzi che canta "Gloria" non è il
Tozzi del BIIO, Massimo B.
<***@freemail.it> ha faticosamente messo
insieme queste parole che non si capisce cosa significhino....:
||| DOMANDA:
||| ma se il grasso è questo prodotto miracoloso perchè, durante un
||| sforzo fisico intenso, l'organismo utilizza prima i carboidrati e
||| poi si "adatta" (è il termine corretto) ad utilizzare i grassi?
||| la natura non sbaglia mai, perchè non utilizza subito i grassi?
||
|| Forse perchè è proprio la riserva più energetica, e conviene
|| immagazzinarla per i periodi di carestia, che non si sa per quanto
|| possano durare, piuttosto che bruciarli. Tant'è che anche quando ci
|| mettiamo a dieta ipocalorica il nostro organismo piuttosto che
|| affidarsi ai grassi preferisce convertire in glucosio la muscolatura
|| e liberarsi di questa.

ma se sono più energetici, si possono accumulare praticamente senza limite e
sono così superiori "prestazionalmente" parlando, perchè l'organismo, che
non fa niente per niente, "perde tempo" con i carboidrati?

perchè devo manatenere una struttura "bicarburante" se quelli che ho in
quantità insufficiente sono pure peggiori?
--
WNC2 - CHIAVARI (GE) - http://shop.wnc2.it - Integratori alimentari per
lo sport - Concessionario di zona:Nutrisystem, Anderson Research, EAS,
Met-Rx, Gensan, Eurosup, ProNutrition. - wnc2[chiocciolina]wnc2.it
Massimo B.
2003-07-28 15:07:09 UTC
Permalink
Questo pero' dovrebbe valere solo per un maratoneta amatoriale: gli
agonisti di livello la corrono quasi tutta "a glicogeno" - anche perche'
tengono ritmi sui 42km che gran parte degli amatori non tengono sul
mezzo km
Beh...però quei ritmi sono, per loro, comparabili a quelli che tengono gli
amatori, meno allenati...o no?

Comunque il fatto è che l'eventuale maratoneta adattato alla dieta hi-fat
non correrebbe UNICAMENTE "a grassi", ma correrebbe ossidando
percentualmente più grassi che glicogeno rispetto a quando si nutriva in
maniera convenzionale. Inoltre non correrebbe scarico di glicogeno, ma
pieno, anche se probabilmente sarebbe inutile la supercompensazione...il che
, come scrivevo, si tradurrebbe automaticamente in un peso corporeo minore.

Chiaro che non è pensabile pensare che l'atleta possa avere un aumento di
prestazione se dovesse correre con il glicogeno basso.

Il seguente studio descrive un po' la situazione:

J Am Coll Nutr. 2000 Jun;19(3):345-50.

A perspective on fat intake in athletes.

Pendergast DR, Leddy JJ, Venkatraman JT.

Department of Physiology and Biophysics, School of Medicine and Biomedical
Sciences, Buffalo, New York 14214, USA.

Performance in endurance events is dependent upon the maximal aerobic power,
the percentage of that power that can be sustained and the availability of
substrates (carbohydrates [CHO] and fats). The purpose of this paper is to
present a perspective of recent studies that demonstrate the role of fat
intake and oxidation on endurance performance. Studies have shown that
fatigue is associated with reduced muscle glycogen and that increasing
muscle glycogen or blood glucose prolongs performance while increasing fat
and decreasing CHO decreases performance. This has led to an emphasis on CHO
intake in athletes in endurance sports, which quite often leads to low
caloric intake. It is well known that trained subjects have higher levels of
fat oxidative capacity, which spares glycogen during endurance sports. Data
from recent studies in trained athletes, who were fed iso-caloric high-fat
diets (42% to 55%) that maintained adequate CHO levels, have shown an
increase in endurance in both men and women when compared to diets composed
of low fat intake (10% to 15%). The magnitude of the effect on endurance was
significant at high percentages of maximal aerobic power and increased as
the percentage of maximal aerobic power decreased. Based on this review, a
baseline diet comprising 20% protein, 30% CHO and 30% fat, with the
remaining 20% of the calories distributed between CHO and fat based on the
intensity and duration of the sport, is recommended for discussion and
future research.

Ciao!!!

Massimo





--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
Elrond
2003-07-28 16:07:52 UTC
Permalink
On Mon, 28 Jul 2003 15:07:09 GMT,
Post by Massimo B.
Questo pero' dovrebbe valere solo per un maratoneta amatoriale: gli
agonisti di livello la corrono quasi tutta "a glicogeno" - anche perche'
tengono ritmi sui 42km che gran parte degli amatori non tengono sul
mezzo km
Beh...però quei ritmi sono, per loro, comparabili a quelli che tengono gli
amatori, meno allenati...o no?
Forse si', ma non lo so. E' un problema difficile, secondo me, quello di
"normalizzare" l'intensita' di uno sforzo tra soggetti diversi. Forse
sono piu' elevati i livelli di sforzo degli atleti di alto rango, pure
in rapporto alle loro capacita', visto che non corrono tante maratone
nell'anno quante un amatore.
Post by Massimo B.
Comunque il fatto è che l'eventuale maratoneta adattato alla dieta hi-fat
non correrebbe UNICAMENTE "a grassi", ma correrebbe ossidando
percentualmente più grassi che glicogeno rispetto a quando si nutriva in
maniera convenzionale.
Questo sembra OK per il pregara - decisamente piu' per le ultramaratone
che per le maratone, anzi, forse quelli lo fano gia', matti che corrono
per giorni interi. Pero' rimane il problema di come recuperare da un
allenamento all'altro, facendo decine di km tutti i giorni. Dici che con
alti grassi ci si riesce?
Post by Massimo B.
muscle glycogen or blood glucose prolongs performance while increasing fat
and decreasing CHO decreases performance. This has led to an emphasis on CHO
intake in athletes in endurance sports, which quite often leads to low
caloric intake.
Questo lo trovo proprio strano: diete da 3-4000 calorie sono piuttosto
comuni per ometti da 60 kg, e non credo che alte dosi di carboidrati
possano portare a un apporto calorico minore, se i grassi non sono
tagliati ma ben scelti.
Post by Massimo B.
from recent studies in trained athletes, who were fed iso-caloric high-fat
diets (42% to 55%) that maintained adequate CHO levels, have shown an
increase in endurance in both men and women when compared to diets composed
of low fat intake (10% to 15%).
Certo che su 3000 Cal il 10% sono poco piu' di 30 grammi di grassi, che
sono oscenamente pochi: tra il 10 e il 55 di grassi mi sembra la gara
tra pugni in faccia e martellate sulle ginocchia... quale scegli?
Post by Massimo B.
baseline diet comprising 20% protein, 30% CHO and 30% fat, with the
remaining 20% of the calories distributed between CHO and fat based on the
intensity and duration of the sport, is recommended for discussion and
future research.
Questo pero' riporterebbe ad una dieta normale, se butti tutto il 20
restante sui carbo! Se poi aumenta il consumo calorico, aumentando
l'allenamento, e vai a compensarlo integralmente con i carbo, piu' un
minimo di proteine per garantire la conservazione della massa magra,
ecco che hai proprio una dieta normale.
--
ciao,
Elrond
Massimo B.
2003-07-29 07:38:39 UTC
Permalink
Post by Elrond
Pero' rimane il problema di come recuperare da un
allenamento all'altro, facendo decine di km tutti i giorni. Dici che con
alti grassi ci si riesce?
Secondo me no, nel senso che comunque glicogeno ne bruci, e quello
dev'essere rimpiazzato. Sappiamo però che ricariche ad hoc (come prevede la
"metabolica" o anche la "TKD") riempiono i muscoli senza disturbare
l'adattamento a bruciare grassi come via preferenziale.
Per brevi periodi di studio il glicogeno sembra non essere troppo limitante,
come riportato nello studio (1), ma sicuramente lo sarebbe se dovesse
scendere troppo di livello.
Post by Elrond
Post by Massimo B.
muscle glycogen or blood glucose prolongs performance while increasing fat
and decreasing CHO decreases performance. This has led to an emphasis on CHO
intake in athletes in endurance sports, which quite often leads to low
caloric intake.
Questo lo trovo proprio strano: diete da 3-4000 calorie sono piuttosto
comuni per ometti da 60 kg, e non credo che alte dosi di carboidrati
possano portare a un apporto calorico minore, se i grassi non sono
tagliati ma ben scelti.
A meno che lo studio non parla di una tendenza generale i chi pratica questo
tipo di sport...ma in effetti lo trovo anch'io stano se dobbiamo riferirci
ad agonisti (amatori o di livello).
Post by Elrond
Post by Massimo B.
from recent studies in trained athletes, who were fed iso-caloric high-fat
diets (42% to 55%) that maintained adequate CHO levels, have shown an
increase in endurance in both men and women when compared to diets composed
of low fat intake (10% to 15%).
Certo che su 3000 Cal il 10% sono poco piu' di 30 grammi di grassi, che
sono oscenamente pochi: tra il 10 e il 55 di grassi mi sembra la gara
tra pugni in faccia e martellate sulle ginocchia... quale scegli?
Dipende! [:-P] In effetti c'è la tendenza tra certi preparatori a tagliare i
grassi inesorabilmente nella parte finale della preparazione (e non sto
parlando di ricarica). Ricordo che Colgan su OSP ad un certo punto arriva ad
una dieta composta per l'80% di carbo. Mettici anche le proteine e di grassi
ne rimarrà si e no quella quantità.
Post by Elrond
Post by Massimo B.
baseline diet comprising 20% protein, 30% CHO and 30% fat, with the
remaining 20% of the calories distributed between CHO and fat based on the
intensity and duration of the sport, is recommended for discussion and
future research.
Questo pero' riporterebbe ad una dieta normale, se butti tutto il 20
restante sui carbo!
In base all'intensità....probabilmente per la durata lo butteresti
preferibilmente sui grassi, o più ragionevolmente finirai per fare un mix e
finirai in una sorta di zona "sporca" con 40% di carbo e 40% di grassi.
Comunque lo studio che segue prende in esame una vera dieta Hi-Fat.

(1)
Eur J Appl Physiol Occup Physiol 1994;69(4):287-93
Enhanced endurance in trained cyclists during moderate intensity exercise
following 2 weeks adaptation to a high fat diet.

Lambert EV, Speechly DP, Dennis SC, Noakes TD.

Liberty Life Chair of Exercise and Sports Science, University of Cape Town
Medical School, Observatory, South Africa.

These studies investigated the effects of 2 weeks of either a
high-fat(HIGH-FAT: 70% fat, 7% CHO) or a high-carbohydrate (HIGH-CHO: 74%
CHO, 12% fat) diet on exercise performance in trained cyclists (n = 5)
during consecutive periods of cycle exercise including a Wingate test of
muscle power, cycle exercise to exhaustion at 85% of peak power output [90%
maximal
oxygen uptake (VO2max), high-intensity exercise (HIE)] and 50% of peak power
output [60% VO2max, moderate intensity exercise (MIE)]. Exercise time to
exhaustion during HIE was not significantly different between trials: nor
were the rates of muscle glycogen utilization during HIE different between
trials, although starting muscle glycogen content was lower [68.1 (SEM
3.9)vs 120.6 (SEM 3.8) mmol.kg-1 wet mass, P < 0.01] after the HIGH-FAT
diet.
Despite a lower muscle glycogen content at the onset of MIE [32 (SEM 7) vs
73 (SEM 6) mmol.kg-1 wet mass, HIGH-FAT vs HIGH-CHO, P < 0.01], exercise
time to exhaustion during subsequent MIE was significantly longer after the
HIGH-FAT diet [79.7 (SEM 7.6) vs 42.5 (SEM 6.8) min, HIGH-FAT vs HIGH-CHO,
P< 0.01]. Enhanced endurance during MIE after the HIGH-FAT diet was
associated with a lower respiratory exchange ratio [0.87 (SEM 0.03) vs (SEM
0.02), P < 0.05], and a decreased rate of carbohydrate oxidation [1.41 (SEM
0.70) vs 2.23 (SEM 0.40) g CHO.min-1, P < 0.05].(ABSTRACT TRUNCATED AT 250
WORDS)

Ciao!!!

Massimo



--------------------------------
Inviato via http://usenet.libero.it
Elrond
2003-07-29 08:28:57 UTC
Permalink
On Tue, 29 Jul 2003 07:38:39 GMT,
Post by Massimo B.
Dipende! [:-P] In effetti c'è la tendenza tra certi preparatori a tagliare i
grassi inesorabilmente nella parte finale della preparazione (e non sto
parlando di ricarica). Ricordo che Colgan su OSP ad un certo punto arriva ad
una dieta composta per l'80% di carbo. Mettici anche le proteine e di grassi
ne rimarrà si e no quella quantità.
Orca, l'80 di carbo... lo capisco in un pregara o postgara di alta
intensita' e durata, ma non certo oltre i 2 giorni prima e dopo.
Post by Massimo B.
exhaustion during HIE was not significantly different between trials: nor
were the rates of muscle glycogen utilization during HIE different between
trials, although starting muscle glycogen content was lower [68.1 (SEM
3.9)vs 120.6 (SEM 3.8) mmol.kg-1 wet mass, P < 0.01] after the HIGH-FAT
diet.
Despite a lower muscle glycogen content at the onset of MIE [32 (SEM 7) vs
73 (SEM 6) mmol.kg-1 wet mass, HIGH-FAT vs HIGH-CHO, P < 0.01], exercise
time to exhaustion during subsequent MIE was significantly longer after the
HIGH-FAT diet [79.7 (SEM 7.6) vs 42.5 (SEM 6.8) min, HIGH-FAT vs HIGH-CHO,
P< 0.01].
La maggiore resistenza a bassa intensita' la capisco, la pari ad alta
intensita' mi sorprende molto. Pero', se non leggo male, stiamo sempre
sull'ora o giu' di li', quindi l'intensita' non e' bassa, anzi, e'
paragonabile a quella di una tappa a cronometro. Boh.
--
ciao,
Elrond
ruva
2003-07-28 15:57:03 UTC
Permalink
Post by WNC2
prova a vedere se c'è qualche atleta del nuoto di un certo livello (o di
qualsiasi altro sport) che faccia una qualsiasi forma di dieta lowcarb
La zona è considerata un low-carb ?

ruva
Elrond
2003-07-28 16:02:24 UTC
Permalink
Post by ruva
Post by WNC2
prova a vedere se c'è qualche atleta del nuoto di un certo livello (o di
qualsiasi altro sport) che faccia una qualsiasi forma di dieta lowcarb
La zona è considerata un low-carb ?
Se la limiti alle proporzioni "canoniche" 40-30-30, si', ma se vai a
leggerti Sears, a parte un po' di notizie false e tendenziose, trovi che
la zona e' molto piu' elastica, puoi alzare i carbo... fino a chiedersi
se meriti davvero un nome :-)
--
ciao,
Elrond
ruva
2003-07-30 07:13:34 UTC
Permalink
Post by Elrond
Se la limiti alle proporzioni "canoniche" 40-30-30, si', ma se vai a
leggerti Sears, a parte un po' di notizie false e tendenziose, trovi che
la zona e' molto piu' elastica, puoi alzare i carbo... fino a chiedersi
se meriti davvero un nome :-)
Infatti!
sto leggendo un paio di libri, e seguendo rigidamente i dettami della
40-30-30 con carbo solo da verdura o frutta si potrebbe interpretare
la zona come una low-carb

ruva
Enrico Quaglia
2003-07-28 12:13:47 UTC
Permalink
Post by Guido Galli
Questo è il mio primo post in questo ng, oggi è l'8 giorno che sto seguendo
una dieta chetogenica.....(una cosa durissima).
Premetto che sono un nuotatore e non faccio pesi, mi alleno circa 4-6 ore la
settimana in modo molto duro, e ho un circa 8 kg di grasso da smaltire.
Ho letto diverse cose in giro sulla dieta "Chetogenica"..... ma mi rimangono
molti dubbi, vorreste essere così gentili da aiutarmi?
Secondo me sbagli alla grande. Le diete low carb e simili non si sposano
assolutamente con l'attività che svolgi, ti conviene usare un approccio
tradizionale che non sarà magari alla moda, ma almeno funziona.

Saluti,

Enrico Quaglia
Videoarts - Torino
Vice Campione Italiano Natural AINBB-FIF pesi massimi
*** Sito ufficiale di ISP http://web.tiscali.it/it.sport.palestra/***
ipertrofic
2003-07-28 17:00:36 UTC
Permalink
Post by Guido Galli
Post by Guido Galli
Questo è il mio primo post in questo ng, oggi è l'8 giorno che sto
seguendo
Post by Guido Galli
una dieta chetogenica.....(una cosa durissima).
Premetto che sono un nuotatore e non faccio pesi, mi alleno circa 4-6 ore
la
Post by Guido Galli
settimana in modo molto duro, e ho un circa 8 kg di grasso da smaltire.
Ho letto diverse cose in giro sulla dieta "Chetogenica"..... ma mi
rimangono
Post by Guido Galli
molti dubbi, vorreste essere così gentili da aiutarmi?
Secondo me sbagli alla grande. Le diete low carb e simili non si sposano
assolutamente con l'attività che svolgi, ti conviene usare un approccio
tradizionale che non sarà magari alla moda, ma almeno funziona.
Saluti,
Enrico Quaglia
Videoarts - Torino
Vice Campione Italiano Natural AINBB-FIF pesi massimi
*** Sito ufficiale di ISP http://web.tiscali.it/it.sport.palestra/***
Quaglia una curiosità: ma quand'è che te vai a fanculo sulla barca!
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Enrico Quaglia
2003-07-28 17:59:26 UTC
Permalink
Post by ipertrofic
Quaglia una curiosità: ma quand'è che te vai a fanculo sulla barca!
Quando la maialona di tua sorella mi avrà annoiato con il suo repertorio di
pratiche orali.

Saluti,

Enrico Quaglia
Videoarts - Torino
Vice Campione Italiano Natural AINBB-FIF pesi massimi
*** Sito ufficiale di ISP http://web.tiscali.it/it.sport.palestra/***
Continua a leggere su narkive:
Loading...